storia-contesa-del-secchio

Sant’Elpidio a Mare – La leggenda vuole che nel Tardo Medioevo Sant’Elpidio a Mare soffriva penuria d’acqua, e per evitare la quotidiana gazzarra delle donne al pozzo situato nella piazza principale, si indisse un gioco a cui dovevano partecipare le quattro contrade cittadine (San Giovanni, Sant’Elpidio, Santa Maria e San Martino). Ogni contrada doveva schierare una squadra di sei giocatori (più due riserve) formata dai giovani contradaioli più prestanti e atletici, capaci di reggere ai colpi dell’avversario e portare la propria bandiera più in alto delle altre. Infatti la contrada che si aggiudicava il gioco aveva il diritto di attingere per prima all’acqua dal pozzo cittadino mentre le contrade sconfitte dovevano attendere il loro turno e potevano beneficiare dell’uso del pozzo a seconda del loro piazzamento nel gioco.

La fase principale della Manifestazione avviene, dal 1953 a questa parte, la seconda domenica di agosto.

La Contesa del secchio – Sant’Elpidio a Mare